PENSAREINFORMA - Dott. Riccardo Inghilleri

RICCARDO INGHILLERI
CHINESIOLOGO - POSTUROLOGO
DOTT.
ALLA BASE DELLA TUA SALUTE C'E' IL MOVIMENTO
Vai ai contenuti

FINO A 8 ANNI DI VITA IN MENO - POCA ATTIVITA' FISICA E ALIMENTAZIONE SCORRETTA

Dott. Riccardo Inghilleri
Pubblicato da in Benessere · 21 Maggio 2020
Tags: Salutebenessereattivitàfisicaallenamento
Non seguire un corretto stile di vita, fatto di almeno 3 ore alla settimana di attività fisica o 30 minuti tutti i giorni, e seguire una sana alimentazione, può far mettere su troppi chili che ha poi effetti deleteri sulla nostra salute.

Espone l’organismo a gravi complicanze, dall’ipertensione, all’insorgenza del diabete, di malattie cardiovascolari, come ictus e infarti, poi tumore al pancreas e al colon.

E può costare fino a 8 anni di vita in meno nei casi più gravi.

Avanti di questo passo, nei prossimi anni l’obesità diventerà un’emergenza sanitaria e sociale.

Che avrà un enorme impatto sulla spesa del Servizio sanitario nazionale.

Già oggi l’obesità ci costa nove miliardi l’anno tra spese sanitarie, calo di produttività, assenteismo e mortalità precoce. Un obeso grave costa circa 500 euro all’anno in più di un normopeso, stima
Ibdo Foundation.

L’eccessivo accumulo di grasso è già un pericolo conclamato tra le nuove generazioni.

Il centro Ace ha dedicato un’indagine mirata in oltre 600 bambini tra gli 11 e 13 anni.

Il quadro che è emerso è preoccupante. Il 13,5 per cento degli intervistati è obeso (nello specifico, il 18,4 per cento dei maschi e il 10,1 delle femmine) e ben il 30,5 in sovrappeso.

In questi ragazzi sono stati trovati un’importante diffusione della steatosi epatica non alcoolica, la nuova malattia del fegato che ha soppiantato le epatiti virali, ed è stato dimostrato che questa condizione funziona come un acceleratore del danno aterosclerotico, già a questa età.

Che cosa significa? Che le pareti interne delle arterie iniziano a ostruirsi e infiammarsi per la presenza di materiale lipidico, come il colesterolo. Un processo che in età adulta può provocare l’
infarto al miocardio oppure ictus.

Ecco alcune regole d’oro:

  • Fare attività fisica con regolarità.
  • Ridurre le quantità delle porzioni, mangiare lentamente, fare sempre colazione, consumare durante la giornata almeno cinque porzioni di frutta di stagione e verdura cruda o cotta, meglio prima del pasto, aumentare il consumo di legumi, utilizzare pasta e pane integrali e privilegiare le carni bianche.

LA PROPRIA SALUTE FISICA E MENTALE E' IMPORTANTE PER VIVERE E INVECCHIARE AL MEGLIO.




333-85.98.859

r.inghi@libero.it

Collegno - Nichelino
Torino e provincia
Copyright riccardoinghilleri. Tutti i diritti riservati
Partita I.V.A.: 10220820012
Torna ai contenuti